Ricarica auto elettriche in casa

Ricarica auto elettrica

Ricaricare le auto elettriche in casa sta diventando una prassi sempre più comune tanto che la diffusione delle auto elettriche in Francia potrebbe mettere in crisi i sistemi di distribuzione dell’energia, pur essendo quel Paese un forte produttore di elettricità anche con centrali nucleari. Lo riporta uno studio realizzato da Enedis su uno scenario 2030, in cui la ricarica dei veicoli elettrici potrebbe arrivare ad assorbire il 30% dell’intera disponibilità del Paese. Già a fine 2017 si stima che ci saranno in Francia 122.000 prese per la ricarica di veicoli elettrici, di cui quasi metà nelle aziende, un terzo presso le abitazioni private e il restante a disposizione del pubblico sulle strade. Il totale della potenza installata sarà a fine 2017 di 730 MegaWatt, valore che corrisponde alla produzione di ben 240 impianti eolici.

Il massimo carico è stimato soprattutto in orari come dopo le 19 dei giorni feriali, cioè quando la grande maggioranza di chi si muove per lavoro arriva a casa per effetto del contemporaneo collegamento dei veicoli elettrici alla rete effettua la ricarica di energia.

Ricaricare la propria auto presso la propria abitazione è un operazione molto semplice. E’ possibile ricaricare l’auto elettrica collegandola al contatore, così come si fa per tutte le altre utenze elettriche in casa. Non è necessaria una contabilizzazione separata e non è necessaria alcuna autorizzazione o permesso per ricaricare a casa.

Aumento delle potenza

In teoria gestendo la ricarica in orari notturni è possibile utilizzare il classico contratto di fornitura di 3 kw, ma portare il contratto di fornitura ad almeno 6kw è la soluzione migliore.

Installazione di una postazione di ricarica

Il punto di ricarica deve essere istallato da un tecnico che verificherà il dimensionamento dell’impianto esistente. Il punto di ricarica del veicolo elettrico è infatti un punto di grande assorbimento di energia e occorre che l’impianto sia in grado di sostenerlo senza compromettere la sicurezza.

Esistono due possibilità:

Stazione di ricarica portatile
Questa metologia di ricarica non richiede installazione di una colonnina. Il dispositivo si collega direttamente a una normale presa CEE industriale.

Stazione di ricarica fissa

E’ la soluzione migliore per l’impianto domestico, consente un facile utilizzo e alcune consentono il monitoraggio separato dei consumi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *