Come posizionare le prese in soggiorno

La tua casa e il tuo impianto elettrico sono al tuo servizio e devono rispondere alle tue esigenze, quindi se sei in fase di ristrutturazione pensa bene a tutte le esigenze che ti si ti presenteranno nella vita quotidiana. Questo è un ottimo consiglio pratico per decidere la posizione di prese e di punti luce in modo corretto e non avere rimpianti in futuro: non lasciarti spaventare da prese da aggiungere o spostare! Portare una presa in un punto in cui non c’era, o aggiungerne una che ti sembra necessaria, è un operazione semplicissima e ti possiamo assicurare che, con noi, è meno onerosa di quello che potresti immaginare, a maggior ragione se state già facendo importanti interventi di ristrutturazione come cambiare i pavimenti o spostare muri. Ti invitiamo ad usare il nostro PROGETTA per avere un’idea più precisa.
Il consiglio generale che vogliamo darti per affrontare serenamente una ristrutturazione è semplice: hai carta bianca! La tua casa deve rispondere alle tue esigenze. Non lasciarti condizionare dal vecchio impianto, immagina di non averlo; per questa ragione noi ti forniamo un preventivo secondo le tue esigenze e senza vedere il vecchio impianto; vogliamo che tu sia libero di progettare senza pensieri e che l’impianto elettrico sia fatto su misura per te. Non pensare che qualcosa sia impossibile! Ma… non sai da dove partire? Noi ti possiamo aiutare prevedendo alcune tra le tue esigenze e dandoti qualche buon consiglio su come posizionare le prese in soggiorno.

Il soggiorno è spesso la stanza più tecnologica della casa, la sede dell’intrattenimento sociale e digitale, ovvero il punto in cui solitamente si prevede di posizionare il televisore o il modem ed è quindi quasi certamente presente il maggior numero di prese a muro per elettricità e dati. Spesso non aver pensato alle esigenze che si presenteranno porta ad avere situazioni dietro il televisore simile a questa:
Multi presa disordine

Le prese per il televisore

Il primo aspetto da considerare è dove posizionare il televisore, questo aspetto è molto importante definirlo il prima possibile, in modo da evitare in futuro soluzioni che visivamente presentano cavi volanti assolutamente poco estetici. Ci sono poi dei consigli pratici per usufruire al meglio del vostro televisore: la distanza minima tra schermo e spettatore dovrebbe essere circa 5 volte la dimensione della diagonale in pollici (55pollici*5=275 cm) anche se in realtà ogni televisore ha la sua distanza ottimale di visione che tendenzialmente è superiore a questo valore, quando lo acquistate verificate che questi valori siano compatibili con le dimensioni della vostra stanza per evitare anche un inutile affaticamento della vista.
Altro punto da considerare è l’altezza ideale in cui posizionare il televisore che dovrebbe essere idealmente in linea con il vostro sguardo. Considerate questo aspetto per determinare se appendere il dispositivo al muro con delle staffe o optare per una soluzione più semplice appoggiandolo sul mobile. Nell’ultimo caso è necessario verificare la capacità del mobile su cui appoggia di gestire prese e cavi, esistono mobili concepiti appositamente per questo scopo poiché si posizionano a una minima distanza dal muro ed hanno la possibilità di far passare i cavi in alloggiamenti appositi dove poter posizionare i vari componenti.

A che altezza posizionare la prese della tv? Alcuni consigli:
30 cm: se avete un mobile con le giuste predisposizioni. La prese saranno quindi sotto il livello del mobile e saranno nascoste.
50cm: se non avete un mobile predisposto. Le prese saranno quindi sopra il livello del mobile e abbastanza visibili a meno che non si riesca a nasconderle con il televisore stesso.
80cm-100cm: se avete intenzione di posizionare la tv a muro. Le prese saranno quindi nascoste dal televisore stesso e non si vedranno cavi.
Collegamenti TV

Le prese per il modem

Il modem è il punto di accesso per la rete internet di casa e può essere posizionato in un punto qualsiasi della casa, ma se si dispone di una casa grande, o con molti muri, è meglio posizionarlo centralmente in modo che il segnale wi-fi arrivi correttamente ovunque. Nel punto in cui si decide di posizionare il modem deve necessariamente arrivare il segnale del telefono (il doppino del telefono) o la fibra ottica. La maggior parte dei modem in commercio (o che vengono forniti dagli operatori telefonici) dispone anche di prese di rete RJ45 in uscita che permettono di portare il segnale internet anche attraverso un cavo di rete. Quest’ultimo punto è molto importante da considerare, infatti per avere una rete wi-fi sempre performante è sempre consigliabile collegare i dispositivi fissi (smart tv, pc o console di gioco) tramite il cavo di rete. È importante quindi pensare di dotare anche l’impianto di casa di una serie di collegamenti tramite porte RJ45 per portare la rete internet in vari punti della casa (ad esempio, se si prevede una smart TV in camera da letto, per non avere problemi di connessioni, sarebbe preferibile avere anche lì una connessione diretta).

Collegamenti Modem

Le prese per il telefono

Il telefono può essere collegato direttamente alla rete oppure, se si dispone di una rete telefonica con connessione in fibra ottica, occorre che il modem trasformi il segnale e che lo invii verso gli apparecchi telefonici. Se si hanno telefoni disposti in punti della casa diversi da quello del modem occorre quindi prevedere delle prese RJ11 o RJ45 che dal modem arrivino nei vari punti della casa.
Collegamenti Telefono

Le prese per le console di gioco

Le console di gioco (oppure un pc collegato alla televisione) sono le soluzioni molto utilizzate per giocare o vedere film in streaming su un grande schermo. Questi sono dispositivi che necessitano della connessione alla rete, è consigliabile anche prevedere collegamenti hdmi verso la tv per evitare cavi volanti.
Collegamenti Console

Le prese per lo stereo e home theatre

Esiste una vera e propria scienza per scegliere il miglior sistema audio e per decidere la posizione migliore per le casse, per ora vi diamo di qualche consiglio generico anche se prossimamente approfondiremo sicuramente l’argomento. Se non avete chiesto una consulenza a un esperto (e siete ancora in attesa dei nostri aggiornamenti) prevedete quattro prese agli angoli della stanza dove dovrebbe essere posizionato l’impianto; anche se non avete ancora pensato ad uno stereo o ad un sistema audio home theatre per la televisione, in fase di ristrutturazione è una buona idea prevedere una predisposizione. La predisposizione del sistema audio non è altro che una traccia nei muri e nei pavimenti in cui posare un tubo vuoto per portare il segnale audio nei punti nei quali si prevedrà nel futuro di applicare delle casse audio. Così facendo, oltre che aumentare il valore dell’immobile, il giorno in cui deciderete di mettere un impianto audio occorrerà solamente installarlo senza dover intervenire su muri e pavimenti.
Collegamenti Stereo

Le prese per una zona studio

Spesso non si ha la possibilità di avere una stanza adibita a studio e occorre quindi crearla in un angolo del salotto. Noi consigliamo di installare:
– 1 prese di rete,
– 3 prese nella parte bassa,
– 2 prese ad altezza scrivania da utilizzare per collegare pc portatili o altro,
– 1 presa USB a muro per ricaricare smartphone senza dover accendere il pc o collegare il trasformatore ad una presa.

Le prese nelle altre parti del salotto

Infine, essendo spesso la sala uno degli ambenti più grandi della casa non bisogna dimenticarsi di posizionare prese di corrente basse negli angoli, utili ad esempio per arrivare ovunque con il filo dell’aspirapolvere. In linea generale, mettete sempre delle prese di corrente basse in tutti gli angoli della casa, non sono particolarmente visibili e si adattano con minimi interventi a qualsiasi scenario di redistribuzione dell’arrendamento. Queste prese è possibile comandarle con interruttori disposti nel punto che preferite e potete collegarle a una lampada verticale oppure comandare le luci dell’albero di Natale.